Chopard è un rinomato marchio di orologi di lusso fondato nel 1860 da Louis-Ulysse Chopard. La sua storia è caratterizzata da innovazioni come le collezioni Happy Diamonds, Happy Sport e Mille Miglia. Sotto la guida della famiglia Scheufele dal 1963, Chopard ha coniugato artigianato e sostenibilità, diventando un simbolo di eleganza e precisione nel mondo dell’orologeria.

Articolo completo →

Breitling, fondata nel 1884 da Léon Breitling a Saint-Imier, Svizzera, è un marchio iconico nel mondo degli orologi di lusso. Conosciuto per la sua innovazione tecnica e la precisione, Breitling ha una lunga storia legata all’aviazione, con modelli celebri come il Navitimer, il Chronomat e il Superocean. Il marchio ha attirato una clientela illustre e ha mantenuto la sua rilevanza attraverso continui sviluppi tecnologici e iniziative di sostenibilità.

Articolo completo →


Scopri la storia e le curiosità degli orologi di lusso Cartier, un’icona nell’alta orologeria. Fondata nel 1847, Cartier si è distinta per le sue innovazioni rivoluzionarie come gli orologi Santos e Tank, definendo nuovi standard di stile e eleganza. Esplora l’evoluzione di Cartier, dalle sue origini parigine alla fama mondiale, e scopri come continua a influenzare l’industria orologiera con design iconici e impegno verso l’arte e la cultura.

Articolo completo →






Come tutti coloro che si sono confrontati con tale scelta sanno, nel momento in cui si acquista un Rolex sono numerose le caratteristiche che dovranno essere oggetto di valutazione, sia per un motivo estetico che per un discorso più legato all’insieme delle funzionalità che vogliono essere ottenute dal proprio orologio di lusso. Per questo motivo, non bisogna sottovalutare alcuna componente e sarà necessario dedicare ampio spazio alla scelta di tutti quegli elementi che concorrono nel rendere il proprio prodotto ideale. Quando, dopo aver scelto il proprio orologio di lusso, dovrai interfacciarti alla fatidica scelta di un bracciale da affiancare allo splendido quadrante, probabilmente davanti a sé si presenterà un bivio: bracciale Oyster o Jubilee?

Come sempre, bisogna procedere con estrema delicatezza e sarà necessario considerare tutte le caratteristiche utili a proposito di queste opzioni, indicando pro e contro di ogni scelta e offrendo anche qualche consiglio più utile a proposito di design, funzionalità e utilizzo del proprio orologio. Grazie a quest’articolo, finalmente saprai quale scegliere tra un bracciale Oyster e un Jubilee!

Bracciale Oyster: maggiore solidità per attività più estreme

La prima scelta che potrebbe esserti presentata, sia per storia che per design, è quella di un bracciale Oyster. Si tratta di un modello che è stato brevettato per la prima volta nel 1947 ma che, in realtà, è frutto di una serie di studi e di lavori che si fanno risalire agli anni ‘30. Alcune aziende come Gay-Frères, infatti, svilupparono un primo modello di bracciale che prendeva il nome di “bamboo” e che si presentava in maniera piuttosto elementare, con una serie di maglie agganciate l’una all’altra proprio a simulare l’effetto di una canna di bambù, mentre la chiusura veniva ottenuta per mezzo di una lamella metallica. Il bamboo, successivamente, venne modificato con nuove chiusure e con l’utilizzo di nuove lamine, prima della nascita del modello a “grana di riso”, ottenuto grazie a maglie ovali che venivano interconnesse tra loro in modo da ottenere un risultato più versatile rispetto al bamboo.

Il bracciale Oyster rappresenta l’evoluzione di questi modelli, ottenuto non più servendosi di maglie che avessero uguale larghezza ma che venivano, a poco a poco, rastremate verso la chiusura: inoltre, era presente per la prima volta un fissaggio “a tubicino”, che permettesse di estendere le maglie qualora il bracciale non fosse compatibile al polso dell’acquirente. Gli Oyster iniziarono ad essere venduti dal 1948 e furono immediatamente riconoscibili per la loro grande solidità. Attualmente, si tratta della scelta migliore per tutti coloro che vogliono compiere attività e sport estremi, tra cui le arrampicate in montagna o le immersioni subacquee, pur mantenendo estrema eleganza al polso e non sacrificando mai l’estetica; altra caratteristica da non sottovalutare assolutamente riguarda la chiusura a scatola di sicurezza, che assicura una grande solidità del bracciale al polso, che sarà sì agganciato in maniera sicura, ma non sacrificando il giusto comfort per chi lo indossa.

Bracciale Jubilee: maggiore eleganza per chi vuole apparire impeccabile

Se con la scelta di un Oyster ti abbiamo evidentemente elencato delle caratteristiche legate alla solidità del bracciale, con un Jubilee il discorso dovrà essere differente in virtù della storia e delle funzionalità di questo specifico bracciale. Nato per celebrare il 40esimo anniversario della Rolex, il Jubilee possiede tutte quelle caratteristiche estetiche che potrebbero essere ricercate da un amante del lusso e dell’eleganza condensate in forma di oggetto e sfoggiate sul proprio polso. Molto più elegante rispetto al precedente, il bracciale Jubilee possiede un design unico, grazie all’utilizzo di maglie molto più piccole e maggiormente arrotondate, che vengono unite tra loro grazie ad un design più complesso e sicuramente riuscito per raffinatezza.

Naturalmente, si sacrifica la solidità dell’Oyster in nome di un comfort più elevato, che viene ottenuto grazie ad un design che garantisce non soltanto grande eleganza, ma anche una leggerezza maggiore del bracciale che quasi non verrà avvertito al proprio polso. È evidente che, se vorrai acquistare un Jubilee, sarà sicuramente il pezzo pregiato da sfoggiare in occasione di un appuntamento elegante, di una cena o di un’occasione più formale, per quanto si tratti di un bracciale che non sfigura affatto anche nel quotidiano.

Quale scegliere tra un Oyster e un Jubilee?

Elencate le caratteristiche dei due bracciali, si viene adesso alla valutazione complessiva: quale scegliere tra un Oyster e un Jubilee? È evidente che non esista una risposta in termini assoluti, per cui sarà necessario guardare a quelle che sono le tue abitudini e, soprattutto, alle occasioni in cui vorrai sfoggiare il tuo Rolex. Se il tuo stile è maggiormente sportivo, il bracciale Oyster sarà la scelta a cui rifarsi, mentre per una più spiccata eleganza ti consigliamo di fare affidamento ad un Jubilee. Un’altra differenza importante può essere rappresentata dalle attività che si svolgono: se pratichi maggiormente sport, anche all’aperto, ti sconsigliamo di acquistare un Jubilee, che invece sarà perfetto per qualsiasi altra occasione quotidiana o formale.

Infine, è importante anche valutare un’ultima grande differenza, relativa alla combinazione che vorrai ottenere: se il tuo orologio presenta delle parti in oro o diamantate, il pezzo pregiato da associare sarà inevitabilmente il bracciale Jubilee; diversamente, se hai scelto un orologio in acciaio inossidabile, ti consigliamo un Oyster per ottenere un aspetto complessivo maggiormente impeccabile e coerente. In ogni caso, non avere timore: non riuscirai mai a sfigurare con bracciali che sono assoluti elementi di pregio e testimonial di eleganza, che sapranno far risaltare il tuo orologio rendendolo incredibilmente riconoscibile.

Se sei interessato ad acquistare un orologio di lusso nuovo o di secondo polso affidati all’esperienza di Ketervintagewatches contattaci o vieni a trovarci presso la nostra boutique show room a Roma in Via Merulana 7,  i nostri consulenti esperti sono sempre a vostra disposizione.