Audemars Piguet: curiosità e modelli più ricercati

Audemars Piguet è un orologio elegante, con un valore che supera i confini del tempo. Ecco perché si può considerare un orologio che non ha soltanto un carattere funzionale, ma si pone come un vero e proprio status symbol, perché rimanda ad un certo stile che esprime personalità determinate. Alcuni ritengono che possa essere attribuito a questo accessorio un costo elevato, tanto da essere inaccessibile. Tuttavia non bisogna essere così estremisti, perché dobbiamo ricordare che vari modelli di Audemars Piguet sono disponibili a prezzi convenienti anche presso i compro oro più affidabili, che propongono prodotti usati anche nelle grandi città come per esempio a Roma, a prezzi di mercato sicuramente più bassi che non trascurano comunque l’acquisto di oggetti di qualità. Ma scopriamone di più a proposito di questo marchio e di un orologio che ha fatto la storia.

La storia della casa produttrice

Audemars Piguet è una delle case produttrici di orologi più famose nel mondo. Agisce fin dal 1875 nelle sue produzioni, applicando il suo marchio ad alcuni dei modelli più raffinati a livello internazionale. Questa azienda ha vari punti di forza, ma quello più importante è sicuramente il fatto di essere rimasta un’azienda capace di unire la qualità e la tradizione.

Gli orologi Audemars Piguet vengono realizzati con grande precisione, come frutto di una tradizione di alta qualità. Allo stesso tempo però la casa di produzione non esclude l’innovazione, dimostrando che i due aspetti, quello tradizionale e quello moderno, si possono perfettamente coniugare.

All’inizio si trattava di due famiglie diverse, che hanno unito i loro intenti per aprire una fabbrica di orologi, che è nata in una località svizzera. Soltanto nel 1881 il nome Audemars, Piguet et Cie è stato cambiato nell’attuale. Nel frattempo le due famiglie che si erano unite per la fabbricazione di orologi di qualità avevano cominciato a fare molta esperienza.

Per comprendere come questa arte dell’orologeria ha avuto l’occasione di svilupparsi in maniera intensa, dobbiamo analizzare la questione dal punto di vista del contesto abitativo delle valli svizzere. I contadini in quei luoghi erano costretti ad affrontare degli inverni molto lunghi e rigidi, quindi cercavano delle alternative per sfruttare comunque il tempo che non andava perso.

Ecco perché alcuni abitanti si specializzarono nell’arte dell’orologeria. In queste famiglie l’abilità artigianale si tramandava di generazione in generazione, visto che molti si dedicavano a questa attività nei lunghi inverni.

Il rapido successo della manifattura orologiera

Quella che era solo un’attività a cui si dedicava il tempo soprattutto nei mesi invernali presto incontrò un rapido sviluppo. L’azienda Audemars Piguet presto si configurò come un autorevole datore di lavoro in tutta la zona del sud ovest della Svizzera. Nel 1889 riuscì ad aprire anche una filiale a Ginevra.

Poi iniziò la vera avanzata dell’azienda sull’onda del successo, realizzando una continua crescita. Anche dopo la morte dei fondatori del marchio, la generazione successiva riuscì a portare avanti l’attività. Nel frattempo cominciarono a farsi avanti i primi clienti più importanti, come Cartier e Bulgari.
Infatti questi gioiellieri riuscirono a vedere qualcosa in più nella manifattura svizzera degli orologi e decisero di vendere gli orologi di Audemars Piguet a loro nome. Si instaurò quindi un accordo con brand sempre più famosi che fruttarono grandi guadagni anche ai produttori.

 

I modelli sportivi di lusso

La produzione degli orologi Audemars Piguet si esprime anche attraverso la creazione di alcuni accessori sportivi di lusso. Fra questi possiamo nominare il Royal Oak, il cui nome deriva da un famoso veliero della flotta britannica.

Il Royal Oak si è affermato subito come uno dei modelli più ricercati nell’ambito della produzione svizzera di orologi. Sull’onda del successo è stata creata un’altra variante più sportiva e più grande. Si tratta del Royal Oak Offshore. Anche questo modello ha incontrato un grande successo, ma tutto era dovuto anche alla scelta da parte della casa di produzione di rivolgersi alla messa in atto di sole edizioni speciali limitate, sia del primo modello che del secondo.

Ci sono comunque anche delle altre varianti, che si contraddistinguono non soltanto per il design particolare, ma anche per le funzioni aggiuntive di cui sono dotate.
Fra queste varianti di orologi possiamo nominare il Royal Oak Grande Complication. Questo modello si differenzia dagli altri per il fatto di avere un cronografo sdoppiante e per la ripetizione dei minuti e il calendario perpetuo con l’aggiunta delle indicazioni delle fasi lunari.

La collezione dei modelli classici

Audemars Piguet, oltre ai modelli sportivi, presenta anche orologi classici, come per esempio Jules Audemars, Tradition e Classique. Sono degli orologi molto eleganti, che comunque non trascurano l’aspetto sportivo. Anzi possiamo dire che l’obiettivo principale del produttore è quello di unire in questi modelli i due ambiti.

In particolare colpisce molto l’orologio Jules Audemars che ha la cassa rotonda e un quadrante dalle linee minimal. Audemars Piguet si ispira ad un orologio da tasca del 1923 per la collezione Tradition, modelli caratterizzati da una cassa con angoli arrotondati.

Se sei alla ricerca di un orologio Audemars Piguet nuovo o di secondo polso affidati all’esperienza di Ketervintagwatches, contattaci al numero 392/1417738, un nostro consulente sarà sempre a vostra disposizione.

Ti aspettiamo nella nostra Boutique showroom in via Merulana 7 a Roma