Il Rolex Explorer ritorna alla misura delle sue origini

rolex explorer

Rolex Explorer :In tempi di cambiamenti, anche un brand di orologi di lusso ha deciso di farne, cambiando la misura di un suo prodotto famoso in tutto il mondo e diventato un’icona del marchio. Proprio così, oggi il Rolex Explorer, famoso in tutto il mondo per aver raggiunto la cima dell’Everest, torna alle sue origini per quanto riguarda una componente strutturale dell’orologio.

La storia del Rolex Explorer

Tutti ne hanno sentito parlare, chi più chi meno, anche chi non se ne intende per niente di orologi, ma soprattutto pensando agli appassionati è impossibile che non ne conoscano la storia che ha reso questo orologio un’icona nel mondo intero.

Per essere chiari, il Rolex Explorer progettato e prodotto da Rolex è così rinomato a livello mondiale per aver accompagnato due esploratori, Sir Edmund Hilary e Tenzing Norgay, che hanno stabilito un record storico arrivando in cima all’Everest nel lontano 1953 per la prima volta in assoluto, con questo orologio Rolex al polso nella sua versione originaria che presentava un diametro di 36 mm.

Oltre al famosissimo Rolex Explorer che tutti conoscono a livello mondiale, il brand Rolex offre un’ampia gamma di orologi tecnici, che però presentano un diametro che parte dai 40 mm in su, mentre l’Explorer, se nella versione originaria mostrava un diametro di 36 mm, nel 2016 era stato presentato nella nuova versione da 39 mm, avvicinandosi quindi alla misura standard degli altri suoi compagni di categoria.

rolex explorer

Rolex Explorer: le caratteristiche tecniche

Come ogni orologio Rolex che sia mai stato prodotto e ancora in commercio, il tecnico Explorer presenta un quadrante che assicura una visualizzazione ad alta leggibilità Cromalight, permessa anche dalla luminescenza nei toni del blu del materiale, che ti può accompagnare nelle avventure più estreme. Se questo non bastasse per convincervi della qualità di questo Rolex, basta pensare al vetro, per cui è stato scelto l’elegante zaffiro che resiste alle scalfiture, rendendo l’Explorer immune a graffi e urti di ogni tipo.

A differenza degli altri orologi tecnici Rolex, comunque altamente performanti, l’Explorer dotato di cassa da 36 mm garantisce la massima impermeabilità fino a 100 m di profondità, quindi oltre a scalare montagne è perfetto anche per suggestive immersioni nell’abisso marino.

Parlando ancora della cassa del Rolex Explorer per avere una piena conoscenza di ogni componente della struttura di questo magnifico orologio. Stiamo parlando infatti di una cassa Oyster, come abbiamo già ripetuto da 36 mm, disponibile anche nella versione in resistente acciaio Oystersteel e oro giallo, una combinazione di materiali e nuova versione bicolore che lo rende irresistibile e porta una ventata di aria fresca accostandosi alla classica proposta dell’Explorer in acciaio con il quadrante nero, l’opzione più minimalista tra le due di sicuro.

Altro componente da non sottovalutare nello studio di un orologio è senza ombra di dubbio il cinturino di quest’ultimo, di cui bisogna valutare estetica e funzionalità. Nel caso dell’Explorer, la Rolex ha deciso di dotarlo di un bracciale Oyster, il quale presenta un fermaglio di sicurezza Oysterlock per essere sicuri che questo splendido – e costoso – orologio rimanga al polso di chi lo porta. Inoltre, per agevolare il possessore del Rolex Explorer, il cinturino di questo orologio è dotato anche di un sistema di allungamento chiamato Easylink, in modo da poterlo regolare a seconda delle necessità e della comodità della persona.

Per finire con il nostro quadro delle differenze sostanziali di questo nuovo, ma allo stesso tempo “vecchio”, Rolex Explorer, non possiamo non parlare della questione calibro. Proprio a questo riguardo bisogna precisare che il nuovo modello fa parte dei calibri 3200, una famiglia di calibri che a breve sostituirà nella sua totalità il calibro 3100 della serie precedente. Il nuovo calibro 3230 ha di sicuro avuto un grande impatto sul Rolex Explorer, permettendo di implementarne le funzionalità rispetto a ciò che poteva essere fatto con il precedente 3132.

Entrando nei dettagli di quest’ultimo concetto, il nuovo calibro scelto per il Rolex Explorer ne aumenta la riserva di carica, che quindi raggiunge le 70 ore, ma oltre a questo è stato adottato lo scappamento Chronergy di proprietà del brand, che viene utilizzato sui calibri Rolex di ultima generazione. Questo scappamento rappresenta una versione ottimizzata dello scappamento ad ancora svizzero, garantendo un rendimento superiore del 15% rispetto allo scappamento tradizionale.

Differenze tra il nuovo Rolex Explorer 2021 ed il primo modello

Parliamo un po’ di differenze adesso, tra il primo Rolex Explorer e il nuovo modello 2021.

Il modello 2021 si restringe di 3mm il diametro passando dai 39mm ai 36mm, per tornare alle origini, differenziandosi dai modelli Rolex sportivi. Novità assoluta, difficilmente aspettabile dato che l’azienda tende a non cambiare troppo i propri prodotti, specie quelli di punta, è la colorazione, disponibile di Acciaio e Oro Rolesor Giallo. Un modello che aveva subito un restyling simile anche nella proposta è stato il Sea-Dweller nel 2019.

In generale comunque, il Rolex Explorer 2021 è una discendente molto fedele del suo antenato, mantenendo intatti le emozioni ed il look and feel che lo hanno sempre caratterizzato ormai da 70 anni.

Se sei alla ricerca di un orologio Rolex Explorer nuovo o di secondo polso affidati all’esperienza di Ketervintagwatches, contattaci al numero 392/1417738, un nostro consulente sarà sempre a vostra disposizione.

Ti aspettiamo nella nostra Boutique showroom in via Merulana 7 a Roma.